Il punto odierno sul casinò di atlantic city

Atlantic City sta vivendo un periodo molto difficile a livello di casinò e di conseguenza anche per l’economia dell’area, visto che il gioco d’azzardo era ed è senza dubbio la più grande risorsa di questa parte di America. Una della città più note al momento per i suoi splendidi casinò e per il suo ‘boardwalk’ sta rischiando di vedere un periodo di quelli che non si dimenticano. Il crollo dei casinò prosegue infatti anche durante il mese di giugno ed il calo è sempre più accentuato. Si tratta di -12,6% in quest’ultimo mese e la raccolta totale si è fermata a 240 milioni di dollari.

La grande competizione degli stati confinanti e l’economia che certo non è in una delle sue fasi più brillanti sono due fattori che stanno condannando i casinò di Atlantic City. Gli incassi delle slot hanno visto un -11% arrivando a poco più di 179 milioni ed i giochi da tavolo addirittura hanno fatto segnare un -16% fermandosi a 61 milioni di dollari. Il 2013 non ha regalato molte gioie alla città di Atlantic City e probabilmente anche i prossimi mesi saranno duri. È in assoluto il peggior inizio d’anno da 22 anni a questa parte e gli incassi sono arrivati fino a questo momento a 1,38 milioni di dollari e la perdita è calcolata nel 10,7% rispetto al 2012. I prospetti dicono che l’anno potrebbe finire sotto i 3 miliardi di dollari per la prima volta dal lontano 1991, i proprietari non sono certo contenti.